pelle-cura-detercom-professional

Cura della pelle: come pulire i pori ostruiti

I pori del viso possono ostruirsi a causa del sebo, delle cellule morte e dei residui che si appoggiano sulla nostra pelle ogni giorno. I primi segnali di ostruzione sono individuabili per mezzo delle varie escrescenze e irregolarità che si formano sull’epidermide, soprattutto nelle zone di mento e fronte. Una scarsa cura dei pori occlusi può causare la formazione di punti neri, brufoli e infezioni di vario genere.

Tra le principali cause di questo fenomeno vi può essere anche un’intolleranza a certe tipologie di cosmetici, tra creme, trucchi e detergenti. Per capire se è colpa dei vari prodotti di bellezza che utilizziamo quotidianamente, si consiglia di andare per esclusione riducendo a turno l’utilizzo di ognuno di questi.

Per quanto riguarda invece la prevenzione, il miglior stratagemma per scongiurare eventuali ostruzioni dei pori è quello di seguire un ciclo di cura della pelle, possibilmente quotidiano, eseguendo una regolare esfoliazione con l’ausilio di una spazzola per il viso, meglio se a setole morbide, e appositi trattamenti esfolianti acquistabili nei vari negozi dedicati alla cosmesi. Questo processo ci aiuterà a rimuovere tutte le irregolarità, gli oli in eccesso e le cellule morte favorendo il fisiologico processo di rinnovamento della cute.

Un altro metodo molto efficace, e soprattutto economico, per purificare la nostra pelle è quello del vapore. Dopo una prima pulizia del viso, riempi una pentola con dell’acqua e scaldala su un fornello fin quando non bolle (per chi soffre di acne è si consiglia di aggiungere qualche goccia di olio di melaleuca). Dopodiché, versa il tutto su una bacinella e posiziona il viso sopra l’acqua bollente appoggiando un asciugamano sulla testa per circa una decina di minuti. Il vapore ammorbidirà la pelle dilatando i pori ed espellendo le impurità al loro interno.

pelle-cura-detercom-professional

foto: nonsprecare.it