cosmetici-parabeni-detercom-professional-

Parabeni: cosa sono e i loro effetti sui cosmetici

I parabeni sono conservanti chimici utilizzati per garantire il mantenimento di molti prodotti d’uso quotidiano: dagli alimenti ai farmaci, dagli articoli per la casa ai cosmetici. Per quanto riguarda quest’ultima categoria, i parabeni vengono impiegati in svariati prodotti quali creme, shampoo, saponi, bagnoschiuma e deodoranti allo scopo di garantirne le performance ottimali ed evitare possibili contaminazioni da parte di batteri, muffe ed altri microorganismi.

Questa loro azione conservante, tuttavia, ha portato nel tempo a mettere in discussione la loro azione, giudicata dannosa. Nonostante l’Europa abbia più volte rassicurato i consumatori sulla sicurezza dei parabeni, in Francia ne è stato vietato l’utilizzo allo stesso modo di ftalati e alchifenoli.

Esistono diverse tipologie di parabeni: metilparabeni, etilparabeni, propilparabeni e butilparabeni. Ognuna di queste sostanze può essere contenuta all’interno dei cosmetici solo entro i limiti di quantità previsti dalle normative in vigore. La concentrazione massima consentita in un prodotto finito è dello 0,4%, mentre in caso di una loro miscelazione il quantitativo può arrivare fino allo 0,8%.

In attesa di maggiori sviluppi e ricerche da parte degli addetti ai lavori, quello sui parabeni nei cosmetici resta dunque un dibattito ancora aperto dove risulta difficile elaborare un quadro completo ed esaustivo della situazione.

L’unica vera certezza che abbiamo è che se un prodotto contiene anche in piccole parte conservanti chimici, esso non può essere considerato naturale. Nel caso si preferisca utilizzare prodotti al 100% biologici, quindi senza parabeni, il consiglio principale è quello di consultare in modo approfondito l’etichetta del cosmetico e diffidare dai prodotti che presentano al loro interno le seguenti diciture: methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben, e benzylparaben.

cosmetici-parabeni-detercom-professional-