volterra-paesaggio

#dafareinToscana: week-end di fine estate a Volterra

L’estate è ormai agli sgoccioli, eppure c’è ancora un po’ di tempo per godersi qualche sprazzo di bella stagione, tra attività all’aperto, eventi e gite fuori porta. Quest’ultime, in particolare, rappresentano indubbiamente la soluzione ottimale per sfruttare al meglio gli ultimi week-end di sole, nell’attesa che l’autunno bussi alla porta.

Ma dove andare? Cosa fare? In certi casi la mancanza d’ispirazione può colpire anche il più esperto dei viaggiatori e, vista l’enorme varietà di itinerari che il nostro Paese offre, individuare una meta accattivante senza correre il rischio di rimanere insoddisfatti può risultare davvero complicato.

Grazie al Web 2.0, con i suoi social network e i suoi blog dedicati, questo processo ha raggiunto apici di praticità ed affidabilità fin qui mai raggiunti.

Un metodo simpatico per scegliere un itinerario di viaggio arriva ad esempio dalla community di Instagram, dove gli utenti appassionati di viaggi hanno deciso di far convergere le varie immagini e post sulle più belle località ed eventi dello stivale lanciando gli hashtag #dafarein e #dafarea, collegati rispettivamente alle regioni e alle città d’Italia.

Ed è proprio seguendo questo metodo di ricerca (usando come riferimento #dafareinToscana) che siamo riusciti in pochi attimi ad individuare la destinazione di cui vogliamo parlarvi oggi, ossia la splendida Volterra.

 

Situata sulla cima di un suggestivo colle e affacciata sugli incantevoli paesaggi della provincia di Pisa, Volterra è un antico borgo toscano caratterizzato da uno splendido centro storico di origine etrusca con rovine romane ed edifici rinascimentali. Per oltre tremila anni, infatti, Volterra ha saputo preservare i suoi molti volti, offrendo oggi al turista una destinazione unica per fascino e ricchezza storico-archeologica.

La medievale piazza cittadina, dove sorgono Palazzo dei Priori e Palazzo Pretorio, è certamente una delle più rinomate del suo genere, mentre la vicina piazza San Giovanni, su cui sorgono il Duomo e il Battistero ottagonale del XIII secolo, è altrettanto bella e caratteristica.

Il centro di Volterra offre poi la vista suggestiva di molte altre case, torri e chiese tipicamente medievali; un’ampia fetta del fascino di questa città, tuttavia, è racchiusa anche nelle mura e al di là di esse: sul versante sud si trovano infatti l’Arco Etrusco e l’imponente Fortezza, mentre dalla parte opposta vi è l’area archeologica, con il teatro e le terme di origine romana. Insomma, una formidabile concentrazione di architetture di epoche diverse in uno spazio davvero ristretto.

Alle bellezze storiche, come detto, si aggiungono inoltre quelle paesaggistiche e territoriali: l’altura argillosa su cui sorge Volterra è stata infatti oggetto di numerose frane nei secoli. La precipitazione improvvisa di consistenti porzioni del colle ha dato vita al celebre fenomeno delle “balze”, pareti verticali che si affacciano su pericolosi strapiombi a picco sulla valle.

Splendide anche le campagne circostanti, recente omaggiate dall’artista visionario Mauro Staccioli con una serie di sculture geometriche minimaliste volte a riscoprire il panorama in un curioso gioco di scorci e cornici ideale per gli amanti della fotografia.

Per quanto riguarda infine l’accoglienza ai visitatori, Volterra rappresenta  certamente uno dei fiori all’occhiello nell’ambito delle strutture ricettive in Toscana. Nonostante sia sufficiente una giornata per visitare le varie attrazioni, moltissimi turisti decidono di alloggiare nelle campagne volterrane essendo uno snodo strategico per poter raggiungere comodamente anche altre città-simbolo della Toscana come Pisa, Firenze, Siena, Certaldo,San Gimignano e Vinci.